24 OTTOBRE 2015

CONVEGNO DI PASTORALE DELLA CULTURA, DEI BENI CULTURALI E DELLE COMUNICAZIONI


Cinema Conca Verde Longuelo - Bergamo

24 ottobre 2015
IL VANGELO, LA COMUNITÀ, LA CULTURA
 
Programma
h. 9,15 - accoglienza
h. 9,30 - preghiera iniziale
h. 9,40 - saluto e introduzione al convegno Mons. Vittorio Nozza, Vicario episcopale per i Laici e la Pastorale
h. 9,55 - “La cultura come ambito pastorale. Soggetti, strumenti e missioni: un racconto delle realtà diocesane” 
Intervento di don Fabrizio Rigamonti, Direttore dell’Ufficio per la Pastorale della Cultura e dell’Ufficio Beni Culturali
h. 10,40 - “Radicarsi, pensare, trasfigurare. L’identità cristiana nella cultura postmoderna”
Intervento di Mons. Luca Bressan, Vicario episcopale per la cultura, la carità, la missione e l'azione sociale della Diocesi di Milano
h. 11,45 - intervento finale di Mons. Francesco Beschi, Vescovo di Bergamo

Momento conviviale
 
Il convegno si rivolge a tutti, laici e preti, che condividono una passione pastorale per le loro comunità. Particolare invito è rivolto a coloro che hanno cura della promozione e animazione culturale, della sensibilità storico-artistica attraverso la valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici, e della redazione dei bollettini e dei siti web parrocchiali
 
 

 

 
 
La profondità e la rapidità dei cambiamenti culturali dell’epoca che stiamo vivendo, lanciano alla Chiesa la sfida di una nuova fase della sua missione di evangelizzazione.
Si tratta per la Comunità cristiana di annunciare e celebrare il Vangelo in maniera che possa realmente incontrare le domande e le attese dell’uomo di oggi.
A questo impegno di rinnovamento pastorale, al quale il Concilio ci ha invitati con coraggio, la nostra Chiesa di Bergamo prova in questo tempo a corrispondere con tenace dedizione.
 
Il presente convegno anzitutto si propone di riunire tutti coloro che nella nostra Diocesi prestano un particolare servizio nell’ambito della pastorale della cultura, dei beni culturali e delle comunicazioni affinché più intensi possano concretizzarsi il dialogo, lo scambio di esperienze e competenze, la collaborazione.
Questo ritrovarci si anima inoltre del desiderio di offrire un aiuto in ordine alla composizione del quadro entro il quale, di nuovo, occorre leggere il rapporto tra fede e mondo contemporaneo.
 
Ad una rinnovata comprensione del legame irrinunciabile che unisce la fede alla cultura, quale luogo dentro il quale gli uomini e le donne del nostro tempo articolano la ricerca di senso rispetto alla avventura del vivere, affidiamo dunque il compito di aprire un ampio confronto.
 
Tutto questo in vista della comune individuazione di stili pastorali nuovi che le nostre comunità cristiane sono chiamate ad assumere per onorare il compito, loro affidato, di tenere accesa, per tutti gli uomini, la fiamma del Vangelo.

   Clicca qui per scaricare il contenuto aggiuntivo
Credits

Privacy     -    Cookies