03 DICEMBRE 2014 17:40

GIOVANI ARTISTI IN MOSTRA AL CENTRO CONGRESSI GIOVANNI XXIII

Dopo Andrea Mastrovito, Maurizio Bonfanti e Ferrario Freres torna al Centro Congressi Giovanni XXIII l’appuntamento con l’arte. 

Alla sua quarta edizione, l’iniziativa del Centro Congressi Giovanni XXIII conferma l’identità culturale del centro congressuale, che da tempo ospita l’esposizione di opere d’arte contemporanea di giovani artisti bergamaschi.
Il progetto, realizzato in collaborazione con la Fondazione Adriano Bernareggi, vedrà protagonista dal prossimo 16 dicembre l’installazione dell’opera “Specie di Spazi 2000-2014” di Clara Luiselli, esposta nel salone d’ingresso.
Oltre ad esporre le proposte di giovani artisti, il Centro Congressi Giovanni XXIII ha lavorato come ormai di consueto con l’artista per promuovere la campagna di comunicazione di Natale: Clara Luiselli infatti ha firmato la collezione 2014 di biglietti d’autore di Natale in edizione limitata, dal titolo “Inside”.
 
L'opera resterà al Centro Congressi sino a maggio e potrà essere "ammirata" in esclusiva dai clienti del centro partecipanti ad eventi e convegni.  
 
 
INSIDE - BIGLIETTI D'AUTORE DI NATALE 2014 DI CLARA LUISELLI 
Diverse. Singole. Uniche. Rivelatrici di un mondo che si cela dietro di loro e che si rivela sulla membrana della loro essenza. Siamo così abituati a grandi palazzi sulle cui facciate si aprono, identiche e allineate, file di finestre da non soffermarci mai ad osservarne i dettagli, le piccole cose che le rendono uniche.
Accade un po’ così anche con le moltitudini di persone che incrociamo, sfioriamo, su cui facciamo cadere sguardi fugaci. Alle volte un dettaglio ci colpisce, e ci rivela immediatamente le persone.
Clara Luiselli ci mostra un universo fluttuante dove galleggiano pianeti e bolle alla ricerca di un contatto con quell’altro da sé che rimane distante, separato, indefinito. Uno spaccato del tempo del Natale, della sua lentezza e della sua magia, tempo in cui ritrovare quello spazio dei rapporti, delle connessioni, degli incontri che ci restituiscono l’autenticità dell’altro.
 
L’opera: “Specie di Spazi 2000-2014”
Specie di spazi si presenta come un’installazione modulare dove ogni sua parte, pur mantenendo il proprio carattere di unicità, contribuisce alla formazione di un grande organismo luminoso, una grande parete di vetrocemento che accoglie dietro ad ogni elemento ondulato l’immagine di una finestra fotografata di notte. 
Ogni finestra, diversa da tutte le altre, appartiene ad un ambiente domestico, ad un luogo intimo che lascia solo intuire la presenza di qualcuno oltre il vetro. Camminando la sera, specialmente in quelle più fredde, spesso si ha il desiderio di varcare lo spazio che separa dentro e fuori: le finestre illuminate diventano una sorta di membrana che permette un passaggio delicato, non invadente dello sguardo, che può accogliere la luce interiore senza essere invasivo.
I mattoncini in vetro modificano l’immagine al minimo spostamento del fruitore, come in un incontro, dove le piccole variazioni ed i movimenti ci permettono di entrare in sintonia con l’altro. L’illuminazione completa l’opera: dietro le finestre una luce omogenea e lieve permette alle finestre di sembrare accese, piccole cellule abitative vive, così diverse dai non luoghi.
 
L’artista: Clara Luiselli
Clara Luiselli (Bergamo, 1975) ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Bergamo e seguito i corsi presso la Fondazione Ratti e la Fondazione Spinola Banna per l’Arte Contemporanea. Il suo fare artistico è impegnato in una ricerca di compenetrazione tra opera e fruitore. Indagatrice degli infiniti rapporti relazionali tra individuo e spazio, attenta osservatrice delle dinamiche sociali, lavora attraverso la produzione di installazioni site-specific e performance.
 

Credits

Privacy     -    Cookies